Ambiti di intervento

Nutrizione Sportiva a Firenze: l’importanza dell’alimentazione per lo sport

Sei un atleta professionista o ami fare sport?

Se cerchi un nutrizionista sportivo a Firenze, il nostro Studio è a tua disposizione con specialisti attenti e preparati per assisterti nel tuo percorso.

Nutrizione e sport sono un binomio inseparabile per raggiungere risultati concreti con i tuoi allenamenti e migliorare le prestazioni. Come biologa molecolare specializzata in nutrizione la nostra nutrizionista sa esattamente di che cosa ha bisogno il tuo corpo per ottenere il massimo e mantenersi in salute.

A partire dallo Studio del tuo stile di vita e dall’esame delle tue caratteristiche fisiologiche, mettiamo a punto il piano nutrizionale su misura per accompagnarti verso il traguardo.

nutrizione per lo sport
BIA-DEX studio miranda

Cosa fa il nutrizionista sportivo?

Lo specialista in nutrizione sportiva assiste sportivi amatoriali e professionisti con piani nutrizionali bilanciati e personalizzati sulla base dei loro obiettivi.

Dall’alimentazione per lo sport di ogni giorno ai piani nutrizionali per il pre gara, il post gara ed il pre e post allenamento. Attraverso la corretta alimentazione l’organismo ottiene tutti i nutrienti necessari per aumentare la propria efficienza e ottimizzare le prestazioni. A differenza di quanto si legge sul web, non esistono regole fisse per la nutrizione nello sport, valide universalmente. Ogni percorso deve essere attentamente formulato in base alla persona, al suo fisico, alla routine di allenamento e alle esigenze individuali.

Il nutrizionista sportivo:

Come dev'essere la corretta alimentazione per chi fa sport?

Come abbiamo visto non è possibile definire in modo universale cosa mangiare in una dieta sportiva perché dipende da carico, intensità e frequenza dell’allenamento e dalla persona.

Possiamo però indicare le caratteristiche di un’alimentazione corretta e equilibrata. Ultimamente sono molto di moda alimenti e ricette definiti “fit” con un carico proteico altissimo a discapito di altri nutrienti. Questo tipo di alimentazione non è necessariamente salutare e non si adatta a chiunque indiscriminatamente. Per chi pratica abitualmente sport è importante poter contare su una nutrizione quanto più possibile varia e completa. In particolare, in un piano nutrizionale ben bilanciato dovranno essere presenti tutti i macronutrienti e micronutrienti necessari.

Macronutrienti nella dieta dello sportivo

I macronutrienti sono i gruppi di alimenti che forniscono energia all’organismo e gli permettono di funzionare al meglio.
Scopri, qui di seguito, come si dividono.

alimentazione e sport

Carboidrati

Sono alla base dell’alimentazione umana e si trovano in larga misura negli alimenti vegetali. Sono disponibili nei cereali (riso, mais, farro, miglio, ecc.), nei legumi (ceci, fagioli, lenticchie, piselli), nella frutta e nella verdura. In forma raffinata, sono alla base di pane, pasta, gallette e prodotti da forno e, in misura minore, si trovano anche negli alimenti di origine animale.

In base alla composizione e al tempo di assimilazione, si distinguono in carboidrati semplici e carboidrati complessi. I primi sono composti da molecole glucidiche più piccole e vengono assimilati velocemente. Si trovano nello zucchero, nel miele e nella frutta, ma anche in verdure come la zucca e la barbabietola. I secondi sono composti da diverse molecole glucidiche e necessitano di un tempo maggiore per essere assorbiti dall’organismo. Si trovano soprattutto nei cereali e derivati e nei tuberi.

Lipidi

I lipidi, o grassi, si trovano soprattutto negli alimenti di origine animale ma anche nei semi oleaginosi e nella frutta secca. Hanno un carico calorico elevato e producono molta energia, devono quindi essere assunti nelle giuste quantità per evitare che compromettano la salute. Sono comunque alimenti essenziali che contribuiscono alla composizione delle membrane cellulari e ai processi sistemici dell’organismo.

Si dividono in grassi saturi e grassi insaturi in base alla loro composizione. I primi, presenti in alimenti come latticini, carni rosse, salumi, dolci, olio di cocco e palma, devono essere limitati per evitare di aumentare il colesterolo LDL e i trigliceridi nel sangue. I secondi, presenti soprattutto nel pesce, nella frutta secca e nei semi oleaginosi sono più salutari perché riducono il colesterolo “cattivo”(LDL) e il rischio di malattie cardiovascolari.

Proteine

Le proteine sono fondamentali in molti processi dell’organismo, per le funzioni metaboliche e ormonali, la costruzione dei muscoli e dei tessuti in generale. Sono composte da aminoacidi, di cui 8 essenziali e 12 non essenziali. Gli aminoacidi essenziali (EAA) devono essere assunti con gli alimenti perché l’organismo umano non li sintetizza. Gli aminoacidi non essenziali (NEEA) vengono sintetizzati anche dalle cellule utilizzando carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto.

Le proteine sono ampiamente disponibili nei prodotti di origine animale come carne, pesce, uova e latticini, ma anche in alimenti vegetali come legumi, noci e semi. Tuttavia le proteine vegetali devono essere abbinate ad altri alimenti per ottenere un profilo proteico completo in quanto da sole mancano di alcuni amminoacidi essenziali.

Micronutrienti nella dieta dello sportivo

L’alimentazione nello sport deve includere anche i micronutrienti che favoriscono il metabolismo, il sistema immunitario, la salute delle ossa e dell’organismo in generale. I micronutrienti sono le vitamine e i minerali che devono essere integrati e re-integrati per assicurare l’efficienza ottimale.

Vitamine

Sono 13 le vitamine essenziali necessarie all’organismo e si dividono in idrosolubili e liposolubili. Le prime sono la vitamina C e le otto vitamine del complesso vitaminico B. La loro assunzione è quotidiana perché il corpo non riesce a immagazzinare quelle in eccesso. Le vitamine liposolubili sono la vitamina A, K, D ed E e possono essere immagazzinate nei tessuti adiposi.

Minerali

I minerali indispensabili per mantenere l’idratazione dell’organismo e garantirne l’efficienza sono 7: Calcio, Zinco, Magnesio, Ferro, Sodio, Iodio, Potassio, Cloruro, a cui se ne aggiungono altri in base al fabbisogno. Al pari delle vitamine, non apportano energia ma la loro funzione è essenziale in molti processi.

Dieta dello sportivo professionista: cosa cambia?

L’alimentazione ideale per un atleta professionista varia anche in base al carico di allenamento e alle prestazioni richieste

In questo caso è essenziale scegliere un’alimentazione che permetta di massimizzare le performance salvaguardando sempre la salute. Definire gli orari migliori per i pasti in base agli allenamenti, accompagnare gli atleti nei periodi pre-gara e garantire il recupero nel post allenamento sono alcuni dei compiti del nutrizionista sportivo. In questo modo l’atleta mantiene un apporto energetico ed elettrolitico ottimale in base al dispendio dell’organismo, preservando salute e tono muscolare.

alimentazione per donne sportive

Alimentazione sportiva donne: a cosa fare attenzione?

Il metabolismo basale femminile differisce da quello maschile in quanto generalmente le donne consumano meno calorie.

Questa differenza è data dalla diversa percentuale di massa muscolare e massa grassa che distingue i due sessi. Le donne generalmente hanno una percentuale di grasso corporeo leggermente maggiore (circa il 10% in più), necessaria a svolgere le funzioni ormonali e i normali processi dell’organismo. Per contro, tendono ad assimilare meno proteine degli uomini, anche per il ridotto livello di testosterone. In aggiunta le sportive, oltre a tenere conto del fabbisogno energetico e delle vitamine e minerali necessari per le prestazioni fisiche e il sistema immunitario, devono far fronte anche alle esigenze nutritive durante il ciclo mestruale. Per evitare l’assenza di nutrienti essenziali è quindi indispensabile un piano alimentare personalizzato che tenga conto di tutte queste particolarità e di quelle individuali.

alimentazione per donne sportive
alimentazione per uomo sportivo

Alimentazione sportiva uomini: cosa considerare?

Rispetto alle donne, gli uomini hanno un fabbisogno energetico maggiore che deve essere soddisfatto per evitare carenze nutrizionali.

L’importante è farlo con gli alimenti giusti e le percentuali di macronutrienti ideali in base alle esigenze di allenamento. Tra gli aspetti da tenere in considerazione nella nutrizione sportiva per l’uomo c’è anche la maggiore tendenza ad accumulare grasso addominale. Un piano alimentare bilanciato sarà studiato su misura per ogni atleta considerando anche l’età e le caratteristiche fisiologiche. Infatti la dieta per giovani sportivi sarà diversa da quella di atleti over 30, in quanto il metabolismo rallenta negli anni.

Come funziona il nostro servizio di nutrizione sportiva a Firenze?

Vuoi scoprire qual è il piano nutrizionale perfetto per te?

Presso il nostro Studio troverai tutto il supporto che cerchi per definire l’alimentazione sportiva su misura per le tue esigenze.

Dopo un primo incontro conoscitivo e l’attento ascolto delle tue abitudini e dei tuoi obiettivi, provvederemo alle misurazioni corporee necessarie. Raccolti tutti i dati, metteremo a punto il piano di nutrizione sportiva ideale per accompagnarti lungo il percorso.

Scoprirai:

Oltre al supporto della biologa nutrizionista potrai ricevere quello del personal coach, dello psicologo e del fisioterapista che fanno parte del nostro team.

Prenota subito il primo incontro conoscitivo